Loading...

Caricamento in corso

Image from
Julien Tromeur


Classifica Libri CATEGORIA (E SOTTOCATEGORIE)

Vai alla classifica generale

Libri in questa classifica: 28

Pagina 1 di 3

Posizione in classifica: 1

Verso Il Cuore Bianco Della Terra
La Traversata Dell'Alaska Selvaggia

Ario Daniel Zhoh

Attività sportive - Scalate

Verso Il Cuore Bianco Della Terra<br>La Traversata Dell"Alaska Selvaggia
Dall'oceano pacifico all'oceano artico: 3000 chilometri a piedi e sugli sci nell'immensa alaska, nel buio della lunga notte artica. «anni fa un luogo speciale entrò per sempre nel mio cuore: l'arctic national wildlife refuge, uno degli ultimi paradisi terrestri a rischio di devastazione nel caso le trivelle petrolifere ottengano il via libera. Da allora continuo a tornare lassù: poiché ho compreso che sì, esistono il polo nord e il polo sud; e che esiste anche il polo del freddo in siberia. Ma quello che ho trovato all'estremo nordest dell'alaska non è l'oro, non sono le pellicce, non è niente che si possa sfruttare economicamente. Quello che ho scoperto quassù è il polo della bellezza. Un posto che ci restituisce il significato più profondo del nostro essere umani, un luogo dove il nostro spirito si rinnova anche se viviamo a migliaia di chilometri di distanza. Per il nostro bene e per il bene dei nostri figli è importante sapere che un refuge così ancora, anche se non si avrà occasione di andarci. » fra caribù, orsi grizzly, lupi, uccelli migratori, il bianco accecante della neve, il verde e il viola intenso dell'aurora, ario daniel zhoh descrive un viaggio ai limiti della purezza assoluta, in solitudine e in autosufficienza. Viaggio che non ha come obiettivo alcun record se non quello di offrire un piccolo contributo individuale alla causa di tutta l'umanità.
Punteggio: 1006
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 04/02/2021

Posizione in classifica: 2

Verso Il Cuore Bianco Della Terra
La Traversata DellAlaska Selvaggia

Ario Daniel Zhoh

Attività sportive - Scalate

Verso Il Cuore Bianco Della Terra<br>La Traversata DellAlaska Selvaggia
Dall'oceano pacifico all'oceano artico: 3000 chilometri a piedi e sugli sci nell'immensa alaska, nel buio della lunga notte artica. «anni fa un luogo speciale entrò per sempre nel mio cuore: l'arctic national wildlife refuge, uno degli ultimi paradisi terrestri a rischio di devastazione nel caso le trivelle petrolifere ottengano il via libera. Da allora continuo a tornare lassù: poiché ho compreso che sì, esistono il polo nord e il polo sud; e che esiste anche il polo del freddo in siberia. Ma quello che ho trovato all'estremo nordest dell'alaska non è l'oro, non sono le pellicce, non è niente che si possa sfruttare economicamente. Quello che ho scoperto quassù è il polo della bellezza. Un posto che ci restituisce il significato più profondo del nostro essere umani, un luogo dove il nostro spirito si rinnova anche se viviamo a migliaia di chilometri di distanza. Per il nostro bene e per il bene dei nostri figli è importante sapere che un refuge così ancora, anche se non si avrà occasione di andarci. » fra caribù, orsi grizzly, lupi, uccelli migratori, il bianco accecante della neve, il verde e il viola intenso dell'aurora, ario daniel zhoh descrive un viaggio ai limiti della purezza assoluta, in solitudine e in autosufficienza. Viaggio che non ha come obiettivo alcun record se non quello di offrire un piccolo contributo individuale alla causa di tutta l'umanità.
Punteggio: 1006
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 25/12/2022

Posizione in classifica: 3

L' Arte Del Camminare
Consigli Per Partire Con Il Piede Giusto

Luca Gianotti

Attività sportive - Passeggiate

L" Arte Del Camminare<br>Consigli Per Partire Con Il Piede Giusto
In fondo, se ci pensate, non serve nessuna arte per camminare. L'abbiamo imparata da piccoli e non l'abbiamo più scordata. Basta alzarsi, uscire di casa, e mettersi in marcia. Ma per farlo in modo cosciente, occorre qualche premessa, qualche attenzione. L'arte del camminare è rivolto sia a chi non ha mai camminato per più di una giornata, sia a chi già trascorre il suo tempo libero camminando e vuole aggiungere qualcosa al proprio bagaglio di conoscenze. Come preparare uno zaino? Usare o non usare i bastoncini? È possibile dormire serenamente sotto le stelle? Che cos'è la meditazione camminata? Sono solo alcune delle domande cui l'autore risponde in modo chiaro ed esauriente. Questo libro è rivolto a chi vuole partire per un lungo cammino, per esempio andare a santiago, ma anche a chi vuole fare semplici passeggiate con una maggiore consapevolezza. Prefazione di wu ming 2.
Punteggio: 1003
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 21/01/2020

Posizione in classifica: 4

I Colori Del Ghiaccio
Viaggio Nel Cuore Della Groenlandia E Altri Misteri Della Terra Degli Inuit

Robert Peroni

Attività sportive - Scalate

I Colori Del Ghiaccio<br>Viaggio Nel Cuore Della Groenlandia E Altri Misteri Della Terra Degli Inuit
Qual è il momento della nostra vita di cui serbiamo per sempre il ricordo? Può essere stato un viaggio, l'incontro con una persona o un'emozione fugace: con la mente continuiamo a tornarci e ci portiamo dentro la nostalgia di quell'attimo. Robert peroni ci racconta il suo: nel 1983 ha deciso con due compagni di attraversare da parte a parte l'altopiano groenlandese. Un'impresa folle e coraggiosa: tre uomini soli, senza possibilità di comunicare, che trascinavano slitte di più di un quintale, in una regione deserta e in gran parte inesplorata, dove neanche gli animali riescono a sopravvivere. Eppure, in quei tre mesi vissuti ai limiti delle forze, in cui ha 'perso e vinto tutto', robert è entrato in comunione con la neve, ha imparato a riconoscerne le sfumature, a leggere i riflessi del ghiaccio e il cielo. Si è fuso in quel paesaggio immacolato e lì, nudo di fronte a se stesso, ha trovato il proprio senso di appartenenza, tanto che al ritorno non ha più saputo adattarsi a una vita normale e si è trasferito in groenlandia. Oggi, a trent'anni di distanza, ripercorre l'avventura che ha dato una nuova direzione alla sua vita, e ci racconta cosa ha scoperto: un popolo, gli inuit, che sa accettare la morte e la felicità con semplice saggezza; uomini come tobias, il cacciatore, e anda, il suonatore di tamburi, che hanno imparato a vivere nelle case, ma sentono ancora il richiamo degli spazi infiniti dei loro antenati nomadi; e l'incanto di una terra, bella e insidiosa quanto i ghiacci che le danno forma.
Punteggio: 1001
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 10/12/2020

Posizione in classifica: 5

La Via Perfetta
Nanga Parbat Sperone Mummery

Daniele Nardi

Attività sportive - Scalate

La Via Perfetta<br>Nanga Parbat Sperone Mummery
L'avventura di un uomo che, partendo dalla provincia di latina, tra difficoltà e pregiudizi ha lasciato la propria firma nel mondo dell'alpinismo estremo. «se non dovessi tornare dalla spedizione desidero che alessandra continui a scrivere questo libro, perché voglio che il mondo conosca la mia storia». «un alpinista è un esploratore, non resiste a una via di cui si è innamorato, non può sottrarsi al desiderio di tentarla. Perché la visione iniziale è diventata un'idea, e l'idea un progetto a cui pensa tutti i giorni e a cui dedica le sue energie migliori». Sulla terra ci sono quattordici montagne che superano gli 8000 metri: il nanga parbat è una di queste. La nona in ordine di altezza e una delle piú difficili; in particolare se la si affronta dallo sperone mummery, che nessuno ha mai salito. Nei suoi cinque tentativi di conquistare la vetta in invernale, daniele nardi lo ha provato quattro volte. Quel «dito di roccia e ghiaccio che punta dritto alla vetta» aveva catturato la sua immaginazione. Un percorso cosí elegante da sembrare perfetto. L'impresa di nardi e del suo compagno di cordata tom ballard si è interrotta a un passo dalla conclusione, ma daniele, come fa ogni alpinista, aveva messo in conto che potesse accadere, e si era rivolto ad alessandra carati. Hanno lavorato insieme per quasi un anno. Alessandra lo ha seguito al campo base del nanga parbat e, dopo essere rientrata in italia, è rimasta in contatto con lui fino all'ultimo giorno. Nella posta elettronica aveva un'email che era un impegno: terminare il racconto che daniele aveva iniziato.
Punteggio: 971
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 14/10/2021

Posizione in classifica: 6

Nanga
Fra Rispetto E Pazienza, Come Ho Corteggiato La Montagna Che Chiamavano Assassina

Simone Moro

Attività sportive - Scalate

Nanga<br>Fra Rispetto E Pazienza, Come Ho Corteggiato La Montagna Che Chiamavano Assassina
Tredici anni di scalate compiute un passo dopo l'altro, con la tenacia che serve a non mollare e con il rispetto costante per la montagna, la natura e i limiti dell'uomo. «le emozioni e le difficoltà di un'impresa straordinaria» – la gazzetta dello sport simone moro si innamora del nanga parbat sui libri che leggeva da ragazzino: è una folgorazione, un vero e proprio colpo di fulmine. Con il tempo la scintilla diventa una passione travolgente: nell'estate del 2003 finalmente moro può toccare con mano le pareti della grande montagna, ma il suo tentativo di raggiungerne la vetta fallisce. Ma quella fatica non è affatto la fine del sogno, anzi è solo l'inizio di un corteggiamento paziente, durato tredici anni, che l'autore racconta in questo libro avvincente ed emozionante. Tredici anni e tre tentativi invernali fatti di imprevisti, sorprese, nuove vie e nuove cordate, valanghe e bufere di neve, crepacci, grotte di ghiaccio, venti a 200 chilometri orari e cieli limpidi. Tredici anni di scalate compiute un passo dopo l'altro, con la tenacia che serve a non mollare e con il rispetto costante per la montagna, la natura e i limiti dell'uomo. Fino a quel febbraio del 2016 in cui riesce a salire sulla vetta, coronando un sogno durato trent'anni ed entrando nella storia dell'alpinismo.
Punteggio: 963
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 11/02/2024

Posizione in classifica: 7

In Terre Lontane

Walter Bonatti

Attività sportive - Scalate

In Terre Lontane
Verso la metà degli anni sessanta, al culmine della stagione di successi e di mitiche scalate che già lo hanno fatto entrare nella leggenda dell'alpinismo, walter bonatti da inizio a un nuovo capitolo della propria vita: si dedica a quel concatenarsi di avventurose esplorazioni che lo portano nelle regioni più remote e affascinanti del pianeta, a diretto contatto con una natura grandiosa e primordiale. Ne escono questi resoconti assolutamente memorabili che si pongono ben oltre gli orizzonti tradizionali del racconto di viaggio. Quello che bonatti sa far emergere in questo libro, è la pratica concreta - fatta di gesti antichi, di ascolto degli istinti più remoti - della ritrovata armonia tra l'uomo e ogni battito di vita presente sulla vecchia terra.
Punteggio: 951
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 06/03/2023

Posizione in classifica: 8

La Vocazione Di Perdersi
Piccolo Saggio Su Come Le Vie Trovano I Viandanti

Franco Michieli

Attività sportive - Passeggiate

La Vocazione Di Perdersi<br>Piccolo Saggio Su Come Le Vie Trovano I Viandanti
Finalista premio corrado alvaro-libero bigiaretti 2016. La collana 'piccola filosofia di viaggio' invita franco michieli, geografo ed esploratore, a raccontare come perdersi e imboccare una strada imprevista sia un buon modo per rinnovarsi. Tutto cambia se si impara a leggere la natura. Non solo si recupera le capacità di orientamento, ma anche la dimensione spirituale che nasce da questa straordinaria esperienza.
Punteggio: 929
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 04/11/2021

Posizione in classifica: 9

Il Vuoto Alle Spalle
Storia Di Ettore Castiglioni

Marco Albino Ferrari

Attività sportive - Scalate

Il Vuoto Alle Spalle<br>Storia Di Ettore Castiglioni
Il volume presenta la storia di un gruppo di alpinisti con a capo ettore castiglioni, figura chiave dell'alpinismo tra le due guerre, che mette a repentaglio la vita ogni giorno per accompagnare in svizzera ebrei e perseguitati politici. Ma qualcosa va storto e castiglioni viene catturato e imprigionato al di là del confine. Senza pantaloni, senza scarponi, con i ramponi legati ai piedi nudi, fugge nella notte. Lo troveranno alcuni mesi dopo, a un passo dalla salvezza, congelato. Perché un grande alpinista come lui è andato incontro a morte certa? A questo interrogativo cerca di rispondere marco ferrari in questo libro che ci presenta il protagonista nella tragica complessità di uomo del nostro tempo.
Punteggio: 921
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 12/02/2024

Posizione in classifica: 10

Montagne Di Una Vita

Walter Bonatti

Attività sportive - Scalate

Montagne Di Una Vita
Una raccolta di storie che tiene col fiato sospeso, come i migliori racconti d'avventura sanno fare, ma con in aggiunta il brivido della vita vissuta. Un atleta entrato nel mito, un uomo che ha scritto la storia dell'alpinismo, ci conduce con lui su sentieri impervi e tra rocce scoscese, dal monte bianco, alla patagonia, alla salita in solitaria della parete nord del cervino. In quello che è diventato un classico della letteratura di montagna, walter bonatti ripercorre le imprese indimenticabili che hanno costellato i quindici anni della sua grande stagione alpinistica, fino alla sofferta decisione di chiudere con quel mondo per dedicarsi all'avventura e all'esplorazione.
Punteggio: 883
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 06/01/2022

1
23
Privacy & Policy
Cosa è e come funziona ClassificheLibri.it
[email protected]