Loading...

Caricamento in corso

Image from
Julien Tromeur


Classifica Libri CATEGORIA (E SOTTOCATEGORIE)
Poeti

Vai alla classifica generale

Libri in questa classifica: 158

Pagina 1 di 16

Posizione in classifica: 1

Inferno

Dante Alighieri

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Inferno
Se siete alla ricerca di uno dei libri più belli di dante alighieri, non potete perdervi il suo capolavoro: l'inferno. Si tratta della prima cantica della divina commedia, il poema che racconta il viaggio dell'autore nell'aldilà, accompagnato dal poeta virgilio. L'inferno è il regno dei dannati, dove i peccatori sono puniti secondo la gravità e la natura delle loro colpe. Dante vi incontra personaggi storici, mitologici e letterari, ma anche amici e nemici della sua vita terrena. Con uno stile ricco di immagini, simboli e allegorie, dante ci offre una visione della condizione umana, della giustizia divina e della sua stessa esperienza esistenziale. L'inferno è un libro che ha segnato la storia della letteratura italiana e mondiale, per la sua originalità, la sua profondità e la sua bellezza. È un'opera che si presta a molteplici livelli di lettura e interpretazione, e che non smette mai di stupire e commuovere. Leggere l'inferno significa entrare in contatto con il genio di dante, il poeta che ha saputo esprimere con versi immortali le sue passioni, le sue sofferenze, le sue speranze e le sue aspirazioni. Se volete scoprire o riscoprire questo capolavoro, vi consigliamo di scegliere un'edizione che sia dotata di note esplicative, commenti critici e apparati iconografici. Tra le tante disponibili sul mercato, vi segnaliamo quella curata da luca ridolfi (oscar draghi), quella illustrata da gustave doré (i minimammuth) e quella a fumetti di seymour chwast (rizzoli lizard). Sono tutte edizioni che vi permetteranno di apprezzare al meglio l'inferno di dante, uno dei libri più belli di tutti i tempi.
Punteggio: 1085
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 18/12/2023

Posizione in classifica: 2

Milk And Honey
Parole Damore, Di Dolore, Di Perdita E Di Rinascita

Rupi Kaur

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Milk And Honey<br>Parole Damore, Di Dolore, Di Perdita E Di Rinascita
Milk and honey - parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita è il primo libro di poesie di rupi kaur, una giovane autrice canadese di origine indiana. Il libro è diviso in quattro sezioni: il dolore, l'amore, la rottura e la guarigione. Ogni sezione racconta una fase della vita dell'autrice, tra esperienze traumatiche, relazioni sentimentali, sofferenze e speranze. Le poesie di rupi kaur sono brevi, essenziali, a volte crude, ma sempre intense e profonde. L'autrice usa un linguaggio semplice e diretto, senza punteggiatura e con lettere minuscole, per esprimere i suoi sentimenti e le sue emozioni. Le sue parole sono accompagnate da disegni minimalisti che sottolineano il significato dei versi. Milk and honey è uno dei libri più belli di rupi kaur perché è un'opera sincera, coraggiosa e toccante, che parla al cuore di chi legge. È un libro che celebra la forza delle donne, la bellezza del corpo femminile, la capacità di superare le ferite e di rinascere. È un libro che invita a riflettere sul senso della vita, sull'amore per sé stessi e per gli altri, sulla speranza di un futuro migliore. Se ti piacciono le poesie che parlano di temi universali con uno stile originale e coinvolgente, non perderti milk and honey - parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita di rupi kaur. È un libro che ti farà emozionare, riflettere e crescere.
Punteggio: 1060
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 30/01/2024

Posizione in classifica: 3

Vita Dun Uomo
106 Poesie (1914-1960)

Giuseppe Ungaretti

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Vita Dun Uomo<br>106 Poesie (1914-1960)
«il solo innovatore, o liberatore, nella catena dei poeti moderni è stato ungaretti» ha scritto gianfranco contini. Ed effettivamente la sua voce poetica – a partire dalla manciata di versi scritti nelle trincee della prima guerra mondiale e raccolti nel 1916 nel porto sepolto – ha segnato in modo indelebile l'avvio della stagione poetica novecentesca. Pubblicata nel 1966, con l'autorizzazione dell'autore, questa antologia – che porta lo stesso programmatico titolo apposto da ungaretti alla propria opera complessiva – rappresenta una preziosa sintesi del suo intero percorso poetico attraverso tutte le raccolte: l'allegria, sentimento del tempo, il dolore, la terra promessa, un grido e paesaggi, il taccuino del vecchio.
Punteggio: 1050
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 29/05/2024

Posizione in classifica: 4

Milk And Honey
Parole D'amore, Di Dolore, Di Perdita E Di Rinascita

Rupi Kaur

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Milk And Honey<br>Parole D"amore, Di Dolore, Di Perdita E Di Rinascita
Milk and honey parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita è uno dei libri più belli di rupi kaur, la poetessa canadese di origine indiana che ha conquistato milioni di lettori in tutto il mondo con la sua voce potente e autentica. Il libro è una raccolta di poesie suddivise in quattro sezioni: il dolore, l'amore, la rottura e la guarigione. Ogni sezione esplora un aspetto della vita della poetessa, dalle sue esperienze di violenza, abuso e discriminazione, alla sua scoperta dell'amore, del sesso e della femminilità, alla sua sofferenza per la fine di una relazione, alla sua rinascita come donna forte e indipendente. Le poesie di rupi kaur sono brevi, essenziali, a volte crude, ma sempre cariche di emozioni e significati profondi. La poetessa usa un linguaggio semplice e diretto, senza punteggiatura né maiuscole, per creare un effetto di immediatezza e intimità con il lettore. Le sue parole sono accompagnate da illustrazioni minimaliste e suggestive, realizzate dalla stessa autrice, che arricchiscono il messaggio poetico. Milk and honey parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita è un libro che parla al cuore e all'anima di chi lo legge, che offre conforto e speranza a chi ha vissuto situazioni simili a quelle della poetessa, che celebra la bellezza e la forza delle donne, che invita a guarire le ferite del passato e a vivere con coraggio e passione il presente. È un libro da leggere e rileggere, da regalare e condividere, da tenere sempre vicino.
Punteggio: 1035
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 20/11/2021

Posizione in classifica: 5

Sutura

Antonio Perrone

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Sutura
Sutura è l'ultimo libro di antonio perrone, uno dei più apprezzati poeti contemporanei italiani. Il titolo richiama il tema della cicatrice, sia fisica che emotiva, che segna la vita dell'autore e dei suoi personaggi. Perrone si muove tra i generi della poesia, della prosa e del teatro, con uno stile originale e incisivo, capace di esprimere la complessità del reale e la profondità dell'interiorità. Sutura è una raccolta di testi brevi, ma intensi, che raccontano storie di amore, di dolore, di speranza e di riscatto. Perrone affronta temi universali come la morte, la solitudine, la violenza, la malattia, ma anche la bellezza, la gioia, la passione, la creatività. La sua voce è quella di un testimone lucido e sensibile, che non si arrende alla disperazione, ma cerca una via di guarigione attraverso la scrittura. Sutura è un libro che colpisce e commuove, che fa riflettere e sognare, che mostra la forza della parola poetica. È uno dei libri più belli di antonio perrone, che conferma il suo talento e la sua originalità. Se amate la poesia e la letteratura italiana contemporanea, non potete perdervi questo libro.
Punteggio: 1011
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 08/12/2022

Posizione in classifica: 6

Odissea

Nikos Kazantzakis

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Odissea
Un patrimonio linguistico prezioso destinato a scomparire, ma che kazantzakis ha salvato tramandandolo ai posteri. «nicola crocetti si è imbarcato nell'impresa dell'impresa: tradurre questo folle volo e folle sequel» - robinson «l'odissea di kazantzakis è un monumento immortale alla lingua greca, una babele linguistica di dialetti e tradizioni che collega idealmente la lingua di omero al novecento. Un inno alla vita che assume i toni di un'esortazione alla ricerca della libertà» - stefano malosso, bresciaoggi l'odissea di nikos kazantzakis,
Punteggio: 1006
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 05/06/2023

Posizione in classifica: 7

Elogio Alla Solitudine Dello Sguardo

Michele Tarzia

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Elogio Alla Solitudine Dello Sguardo
No future. Che cosa si intende per
Punteggio: 1006
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 09/09/2023

Posizione in classifica: 8

Iliade

Omero

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Iliade
Dall'ira di achille ai funerali di ettore: il primo e più famoso poema epico dell'umanità, che celebra eroi, battaglie, imprese valorose di un passato di smisurata e perduta grandezza. Ma non solo. L'iliade è anche il poema dell'eterna contraddittorietà dell'uomo, il poema dell'inesorabilità del destino, il poema che più di tutti ha saputo legare la gloria alla morte, l'ira alla passione, l'immortalità alla fragilità umana.
Punteggio: 1003
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 04/01/2022

Posizione in classifica: 9

Amore A Prima Vista
Testo Polacco A Fronte

Wislawa Szymborska

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

Amore A Prima Vista<br>Testo Polacco A Fronte
'con uno sguardo mi ha reso più bella, e io questa bellezza l'ho fatta mia. Felice, ho inghiottito una stella' si parla molto di amore nelle poesie di wislawa szymborska: ma se ne parla con una così impavida sicurezza di tocco e tonalità così sorprendenti che anche un tema sin troppo frequentato ci appare miracolosamente nuovo. «sentite come ridono - è un insulto» scrive di due amanti felici. «È difficile immaginare dove si finirebbe / se il loro esempio fosse imitabile» - e ad ogni modo «il tatto e la ragione impongono di tacerne / come d'uno scandalo nelle alte sfere della vita». Anche parlando d'amore la voce della szymborska sa dunque essere irresistibilmente ironica: non a caso adam zagajewski diceva di lei che «sembrava appena uscita da uno dei salotti parigini del settecento». Ma sa anche essere, dietro lo schermo della colloquiale naturalezza e dell'ingannevole semplicità, grave e trafiggente, come quando affida a un panorama divenuto ormai intollerabile il compito di proclamare l'assenza («non mi fa soffrire / che gli isolotti di ontani sull'acqua / abbiano di nuovo con che stormire») o all'amore a prima vista quello, ancor più temerario, di smascherare il caso-destino che ci governa: «vorrei chiedere loro / se non ricordano - / una volta un faccia a faccia / in qualche porta girevole? / uno 'scusi' nella ressa? / un 'ha sbagliato numero' nella cornetta? / - ma conosco la risposta. / no, non ricordano».
Punteggio: 1003
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 09/01/2022

Posizione in classifica: 10

L Iliade

Omero

Classici, poesia, teatro e critica - Poeti

L Iliade
Dall'ira di achille ai funerali di ettore: il primo e più famoso poema epico dell'umanità, che celebra eroi, battaglie, imprese valorose di un passato di smisurata e perduta grandezza. Ma non solo. L'iliade è anche il poema dell'eterna contraddittorietà dell'uomo, il poema dell'inesorabilità del destino, il poema che più di tutti ha saputo legare la gloria alla morte, l'ira alla passione, l'immortalità alla fragilità umana.
Punteggio: 1003
               

Ultimo aggiornamento punteggio: 01/02/2024

1
23»
Privacy & Policy
Cosa è e come funziona ClassificheLibri.it
[email protected]